IL FESTIVAL


Filosofarti è il festival di filosofia della provincia di Varese. La sua sfida è quella di permettere a tutti, dal bambino all’adulto, dall’esperto al semplice curioso, di confrontarsi con la riflessione filosofica e di farlo attraverso modalità interattive e innovative senza snaturare la complessità della teoresi.

La specificità del festival sta nel coniugare la riflessione filosofica con le arti: dal teatro al cinema, dalla musica alla danza, dalla scrittura alle arti figurative. Il festival propone ogni anno un tema differente, il quale si sviluppa coniugando le aspirazioni singolari alla bellezza e alla verità, alla proposta di una ricerca capace di invitare a riprendersi il proprio tempo, ovvero quello più dilatato della riflessione e della contemplazione.

Il programma è pensato in modo da coinvolgere fasce di età e di interesse differenti, attraverso forme che alternano lezioni magistrali di grandi autori a esperienze laboratoriali o didattiche. A ciò si aggiungono concerti, incontri con gli autori, mostre d’arte, cineforum e rappresentazioni teatrali.

Nel corso degli anni hanno partecipato al festival nomi illustri come: Marc Augè, Massimo Cacciari, Umberto Galimberti, Philippe Daverio, Piergiorgio Odifreddi, Carlo Sini, Umberto Curi, Eugenio Borgna, Enrico Berti, Gianrico Carofiglio, Stefano Zecchi, Moni Ovadia, Maurizio Ferraris, Carlo Cottarelli, Vito Mancuso, Franco Cardini, Luca Mercalli, Paolo Crepet, Massimo Fini, Gad Lerner, Salvatore Natoli.

L’iniziativa si avvale di patrocini illustri (tra gli altri: Regione Lombardia e Miur) ed ha inoltre ottenuto il patrocinio della Città Metropolitana di Milano e l’alto patrocinio della Presidenza della Repubblica.

REALTA' | UTOPIA


L’edizione 2021 del festival avrà come titolo REALTA’/UTOPIA e si terrà a cavallo tra febbraio e marzo. Le date precise e gli ospiti saranno pubblicati nei prossimi mesi. Troverete tutte le informazioni alla pagina "EDIZIONE 2021".

SOSTIENICI


Filosofarti è arrivato alla XVI edizione, un traguardo importante. In tutti questi anni le proposte culturali legate al festival sono cresciute sia in qualità che in quantità e tutto ciò senza che venisse meno la caratteristica fondamentale del festival: la gratuità. Questo significa che Filosofarti è riuscito a mantenere fede al proposito di diffondere la cultura, permettendo così a chiunque di essere partecipe in prima persona della costruzione di uno spazio del pensiero e della riflessione pubblica. Le difficoltà economiche legate alla crisi di questi anni si riverberano ovviamente anche sulla cultura. E’ per questo che ora Filosofarti ha bisogno del vostro aiuto. Cliccando qui sotto troverete il progetto di crowdfunding per l’edizione 2021, con tutte le modalità per partecipare attivamente alla realizzazione del festival. La cultura ha bisogno di aiuto. Ha bisogno di voi!

Sostienici

CONTATTACI